QUALE SPORT PER I BAMBINI?

E’ importante per la crescita di ogni bambino svolgere uno sport che lo impegni, lo aiuti e lo formi. Ogni sport è impegno e sacrificio ma, se consigliato bene, un bambino può trovare il proprio preferito nel vasto mare degli sport.

 

A partire dai 4 anni d’età un bambino può iniziare a praticare uno sport. Prima di ogni scelta è fondamentale capire cosa gli potrebbe piacere realmente  senza lasciarsi trasportare dalle mode e dalle scelte degli amichetti. I MEDICI SPORTIVI affermano chiaramente che la scelta dello sport è una scelta individuale importantissima che viene dettata in primis dal carattere del bambino, e poi dai gusti e dal fisico. Ad ogni bambino il proprio sport, dunque, vera e propria strada di insegnamento per la vita. Le finalità di ogni attività fisica mirano a combattere, come specificano ogni giorno oramai esperti del settore, anche la crescente obesità nei bambini, frutto di alimentazioni errate ricche di cibi raffinati e di merendine.

 

QUALE SPORT SCEGLIERE?

Gli sport sono innumerevoli e le scelte sono dettate anche dalle offerte sportive della città in cui viviamo. Gli sport di squadra sono veri e propri maestri di vita: insegnano le regole, la sana competizione e apportano benefici alla struttura ossea e muscolare.

 

BASKET O PALLAVOLO:

Si possono praticare serenamente a partire dai 7 anni di età dopo aver provveduto alle visite mediche necessarie da effettuare prima di ogni attività sportiva. Queste due pratiche sportive di squadra apportano ottimi benefici alla muscolatura ed alle ossa: allungano e permettono uno sviluppo armonioso. Insegnano lo stare assieme, il lavoro di squadra e la condivisione.                                                         

 

CALCIO:

Lo sport delle regole: sviluppa principalmente gli arti inferiori, adatto per la coordinazione e per rendere più agili. E’ uno sport competitivo, per questo non consigliato, secondo molti pediatri, a bambini con caratteri timidi o introversi

.

 

 

ATLETICA LEGGERA:

A partire dagli 8 anni, senza sottoporre a sforzi eccessivi il fisico dei piccoli, il bambino apprezzerà questo sport oggi molto amato anche dagli adulti. Lo sforzo prolungato è notevole. Parliamo però di attività pre-atletica sino ai 15 anni, quando può trasformarsi in agonostica.Ottima per lo sviluppo muscolare ed il benessere psicologico.

 

NUOTO:

Lo sport completo per eccellenza; definito così dagli esperti, è consigliato a partire dai 3 anni di età. Il nuoto dona grande coordinazione e sviluppa l’intero apparato muscolo-scheletrico.

 

 

JUDO E KARATE:

Le ARTI MARZIALI; sport molto formativi, adatti a  bambini con caratteri decisi e capricciosi! Insegna che le REGOLE vanno rispettate, regole di vita che formeranno in primis le menti e i caratteri. Il bambino imparerà a relazionarsi e a rispettare l’altro con una sana competizione.

 

Ogni sport è una scelta di vita: calcio, rugby, danza e tennis, solo per citarne alcuni, richiedono impegno e dedizione. Insegnare ai bambini le regole e a rispettare gli impegnoi è un obiettivo raggiungibile con lo sport: scegliete quello adatto, scegliete con il cuore.

 

 




Commenti

commenti