LE SCARPE PIU’ ADATTE PER I PIEDI DEI BAMBINI.

SCEGLIERE LE SCARPE GIUSTE PER I PIEDI DEI BAMBINI NON E’ AFFATTO SEMPLICE; SPESSO SI TRASCURANO FATTORI MOLTO IMPORTANTI E FONDAMENTALI PER IL BENESSERE DEL PIEDE.

La scelta della scarpa è un momento importante e spesso non ci si rende conto di quanto sia fondamnetale per il benessere dell’intero fisico. Una scarpa comoda e con materiali di qualità è fonte di benessere per le gambe, la schiena e gli stessi piedi. Quando, poi, bisogna sceglierle per i bambini, l’attenzione è maggiore.

UNA BUONA SCARPA :

  • Comode e pratiche da indossare; il bambino deve imparare ad indossarle con dimestichezza.
  • il numero scelto è esatto?
  • Quali materiali sono più adatti ?
  • Quando comprare le prime scarpe?
  • Scarpa costosa non vuol dire che sarà ottima
  • Sceglierò la lunghezza giusta?

 

Quando il piccolo inizia a stare in piedi, sorge la necessità di proteggere il piede con delle scarpe adatte. Per i primi passi è fondamentale acquistarne un paio con pianta larga, per le dita molto delicate, e mai troppo rasoterra o basse: una suola bassa, secondo i pediatri, solleciterebbe  in maniera errata la spina dorsale ed il bambino potrebbe non avere la stabilità giusta.

http://www.melania.it

 

I materiali più adatti e consigliati sono quelli in PELLE MORBIDA: diffidate da scarpe a prezzi troppo economici; il giusto prezzo è sinonimo di scarpa di qualità. Ogni tre mesi (sappiatelo!) il piedino cresce: la crescita del piede potrete misurarla su un foglio, segnando la lunghezza esatta per poter acquistare il numero esatto.

Scegliere sempre il numero giusto (e mai più grande!!) permetterà una camminata migliore e un benessere fisico sicuro per il piedino: NO ai cattivi odori con il plantare che permette alla scarpa di respirare  e NO al dolore di dita e unghie. Per non aver timore di sbagliare si consiglia di scegliere il giusto sostegno all’altezza della caviglia e di prenderle di almeno un centimetro (1 CM) in più dalla lunghezza del dito alluce.

http://www.balducci.it

Le scarpe devono essere flessibili e ricordate di non comprare mai scarpe di seconda mano o già usate da cuginetti o amichetti! Nei primi anni di vita il piedino del bambino si forma in modo strettamente personale e la funzionalità della camminata e dell’appoggio potrebbero essere compromessi dall’impronta precente.

Porre attenzione non alla SCARPA DI TENDENZA per i piedi dei bambini, bensì alla SCARPA CONFORTEVOLE E DI QUALITA’….i piedi coinvolgono la salute della spalla e dell’intero apparato scheletrico...un piedino malposto nella scarpa trasmette danni posturali all’intero corpo: partendo da ginocchia per arrivare alla cervicale. Capite bene perchè diventa fondamentale pensare ad una SCARPA ADATTA AD OGNI PIEDE, che sicuramente è differente da bambino a bambino.

http://www.primigi.it

Lasciare che il bimbo gattoni a piedi nudi: gattonare e poi camminare a carponi sono la fase di crescita della pianta; nel momento del GATTONAMENTO non sarà la pianta ad essere sollecitata ma il dorso del piedino; a tal proposito le scarpe morbide dovranno essere elastiche e molto flessibili.

I medici podoiatrici consigliano una visita verso i tre anni di età: controllare l’andatura ed eventuali anomalie permetteranno una veloce correzione della camminata.




Commenti

commenti