DIETA VEGANA NEI BAMBINI?

Si è svolto a Mestre, giorni addietro,  il Congresso della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale ; nel corso della convention, è stato presentato il Dossier sulla nutrizione per i piu piccoli, uno studio che ha coinvolto 120 studi internazionali.

Lo studio ha interessato  mamme, ragazzini, neonati  e donne in gravidanza. Al centro di questo importante lavoro di ricerca, la nutrizione nel bambino nei primi giorni della vita. #Stili di vita da comprendere anche a livello nutrizionale.

Molti genitori, ai nostri giorni,  indirizzano i propri figli alla dieta #Vegana e chiedono consigli ai #pediatri sul come nutrirli e svezzarli. Il NO DECISO SULLA DIETA VEGAN è UNANIME, si è affermato nel corso della Convention,  mentre, sul vegetarianesimo, si potrebbe aprire uno spiraglio!

 

Nel dossier si afferma, inoltre, che per un corretto sviluppo neuro_psicologico del bambino, la dieta vegana è assolutamente inappropriata perchè troppo ristretta: mancherebbero ferro e vitamina B 12. I #vegani, per la precisione, non si nutrono di carne, formaggi, latte e uova; il consumo vegano verte principalmente su ortaggi, legumi, soia e cereali.                                        

E’ chiaro che, come afferma il Professor Ticca, Vice Presidente della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione, gli infanti non compensano il loro spreco di energia nutrendosi solo di cibo di origine vegetale; affidando, pertanto, la nutrizione di un #bambino esclusivamente al metodo vegano ci potrebbero essere rischi seri nello sviluppo del sistema nervoso o un ritardo nella #crescita.

Di diverso parere, alcuni Pediatri Vegani rispondono affermando che i bambini che vengono nutriti con una buona alimentazione vegana ben pianificata, crescono ugualmente bene senza riportare deficit.

Accade sempre piu’ spesso, dati alla mano, che le scelte alimentari dei genitori ricadano sui figli e, spesso, i piccoli riportano deficit nutrizionali dovuti ad alimentazioni sbagliate e mal compensate ; sovente, alla base, vi è una #dieta vegana mal condotta o mal consigliata.

Già anni addietro, il Professor Veronesi ( vegetariano e non vegano) si schierò contro i grassi animali, definendosi egli stesso  un vegetariano convinto:-” lo Svezzamento Vegetariano, asseriva Veronesi,  è ritenuto fondamentale in termini di salute del bambino per la sua vita futura: i frutti del nutrirsi in modo vegetariano sarebbero meno peso corporeo, meno malattie cardiovascolari e più protezione dall’alta pressione arteriosa”.

 

 

La scelta di mangiare verde, infine, sarebbe fonte di salute:-” nella frutta e nella verdura ci sono meno inquinanti di quelli che si trovano nella carne”, affermava anni orsono il Professor Veronesi.

Lui, vegetariano convinto e non vegano, affermava che non bisogna essere “estremisti vegani” : il giusto mezzo rimarrebbe il nutrirsi in modo vegetariano.




Commenti

commenti